07/02/06 - Teatro: Carlo Buccirosso in scena il 10 febbraio

Venerdì 10 febbraio, alle ore 20.30, il comico Carlo Buccirosso andà in scena al Teatro Caivano-Arte con lo spettacolo “I compromessi sposi”.
Buccirosso_20060207234053.jpgGli amanti della commedia napoletana e degli spettacoli musicali hanno scoperto in Carlo Buccirosso un autore e regista dalla personalità molto particolare; famoso come attore, ha diretto per anni una scuola di teatro dalla quale è nata un’intera Compagnia e con essa realizza i suoi spettacoli che vengono richiesti dai migliori teatri. Torna al teatro con un nuovo testo, ispirato ad Alessandro Manzoni, “I compromessi sposi”, nel quale coniuga la sua scrittura moderna, confrontandosi col linguaggio della commedia più propriamente classica, come nel suo stile. Lo affiancano due grandi veterani, Carlo Croccolo, celebre compagno di Totò in tanti films e scritturato dal Sistina in famosi musicals, una vita intera dedicata allo spettacolo, oggi impareggiabile in ruoli fondamentali, e Graziella Marina, partita da Eduardo per approdare al teatro di Luisa Conte, una esperienza di decenni che arricchisce i personaggi di carattere. Due generazioni a confronto, che si affiancano e si completano, in una commedia d’amore con intermezzi musicali: il Don Rodrigo di Buccirosso e il Don Abbondio di Croccolo, circondati dalla Compagnia dei Giovani (ma ormai bravi attori professionisti) che il regista formò in anni di appassionato lavoro con la Scuola del Teatro Augusteo.

Fonte: CasertaNews

20/01/06 - Teatro: Il Gabbiano Ritrovato

Ha registrato quasi il tutto esaurito in entrambe le serate, nonostante le giornate non festive, la commedia, in due atti, “Il gabbiano ritrovato”, rappresentata all’auditorium Caivano-Arte.
autieri_20060120075044.jpgE’ il titolo dell’ultimo spettacolo scritto da Crescenzo Autieri, attore e regista, conosciutissimo non solo in ambito locale. Racconta la storia del sogno di due commercianti di abbigliamento, impersonati da Crescenzo Autieri e Piero Catalano, entrambi di Caivano, i quali desiderano girare un film ma per fare ciò viene chiesto loro diecimila euro a testa. Il primo non dispone di quella somma, l’altro, invece, dovrebbe rinunciare al matrimonio per farlo e quindi i due non sanno cosa fare e pensano di inventarsi qualcosa per racimolare i soldi… Alla fine i loro sforzi vengono premiati perché chi dà prima o poi riceve. La rappresentazione ha visto in scena ben quindici attori.
“La commedia ha riscosso successo perché affronta temi attualissimi – spiega il protagonista Autieri –, fa capire che nella vita chi riesce a dare agli altri col tempo, per una sorta di compensazione, riceve, pur se oggi ciò può sembrare una favola. La nostra compagnia, oltre che composta da tanti professionisti, è abbastanza unita, il feeling che si è creato ci permette di lavorare meglio”. Per Piero Catalano, il personaggio più simpatico, il successo si raggiunge facendo le cose con pignoleria e meticolosità. Brunetto Betti, altro attore navigato della compagnia “Dietro le quinte”, ha spiegato che è l’apprezzamento del pubblico che sprona loro a fare sempre meglio e poi è un’altra cosa portare in scena una commedia da loro scritta. L’attrice Bruna Napolano, invece, ha sottolineato che il pubblico trasmette tensione e paura ma senza ciò non si proverebbe emozione. Intanto “Sesso in casa Borani”, la prima commedia scritta da Autieri oltre dieci anni fa e rielaborata nel 2004, andrà in tv prossimamente su un’emittente privata che la trasmetterà in varie puntate.

18/01/06 - Scuola: progetto contro la dispersione

Illustrato un progetto di orientamento e formazione professionale per i ragazzi disagiati dai 14 ai 18 anni che vede coinvolti cinque comuni.
L’iniziativa è stata presentata presso il Comune di Caivano dalla società Selform Consulting, che cura la realizzazione del progetto. Presenti i sindaci di Frattamaggiore Francesco Russo, di Caivano Domenico Semplice e di Sant’Arpino Giuseppe Savoia. “Gli obiettivi sono molteplici - ha spiegato la Raffaella Allori, amministratore unico della Selform -, dalla prevenzione al contenimento della dispersione scolastica alla realizzazione di una progettazione partecipata e di una rete territoriale”. I destinatari del progetto sono i ragazzi dai 14 ai 18 anni, le scuole, le Asl, le parrocchie, i servizi sociali, le associazioni di volontariato. La prima azione sarà l’analisi del contesto socio-economici e del fabbisogno, la sensibilizzazione e pubblicizzazione che spesso è fondamentale per far conoscere le iniziative alle fasce disagiate a cui il progetto è rivolto. Domenico Semplice, primo cittadino di Caivano, ha proposto l’istituzione di sportelli locali per avvicinare la gente al servizio. La prossima iniziativa nell’ambito sarà l’incontro fra le operatrici del Selform e i singoli comuni, per passare poi subito alla fase operativa.

29/12/05 - Festa dell’anziano, 400 persone all’iniziativa

Circa quattrocento persone di avanzata età hanno preso parte alla festa in loro onore organizzata dall’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune presso la sala teatro della scuola elementare “Goffredo Mameli” di via Caputo.
festanziano_20051229191600.jpgLa “Festa dell’Anziano” di fine d’anno è una tradizione che si rinnova a Caivano da tantissimo tempo. Musica, cabaret e balli hanno tenuto incollato alle sedie per due ore la gente accorsa grazie alle esibizioni di Roberto Russo e Sasà Ferrara. Al termine della festa i dipendenti del Comune hanno distribuito a tutti i presenti una confezione natalizia composta da un pandoro e una bottiglia di spumante.
Presenti il primo cittadino Domenico Semplice, il Vicesindaco Pasquale Mennillo, l’Assessore ai Servizi Sociali Giuseppe Guerra, i rappresentanti delle associazioni Auser e Spi-Cgil pensionati Bellotti e Mugione.
L’Assessore Giuseppe Guerra, delegato al ramo, ha dichiarato nel discorso di saluto agli anziani che loro, pur se usciti dai processi produttivi, rappresentano il collante della società e l’amministrazione proprio ultimamente ha investito tantissimo su loro in termini di iniziative socio-culturali. Il sindaco Semplice ed il vicesindaco Mennillo hanno augurato a tutti buone feste e soprattutto un fausto anno nuovo.

09/01/06 - Teatro: in scena la compagnia ’’Dietro le quinte’’

Ritorna sul palcoscenico la compagnia teatrale “Dietro le Quinte” con uno commedia scritta, diretta ed interpretata da Crescenzo Autieri.
Scena_20060110010156.jpg”Il gabbiano ritrovato” è il titolo dell’ultima spettacolo che andrà in scena il 12 e il 13 gennaio all’auditorium Caivano-Arte a partire dalle ore 21 col patrocinio del Comune di Caivano. Nella commedia, che si svolge in due atti, sono impegnati quindici attori: Demetrio Napoli, Angela Fausto, Piero Catalano, Daniela Ciaramelletti, Umberto Gagliotta, Amelia Aletta, Elisa Mancino, Daniela Fiorentino, Raffaele Capogrosso, Francesco Morrone, Giuseppe Sarcinella, Bruna Napolano, Francesco D’Agostino, Brunetto Betti. Lo spettacolo, ambientato nei giorni nostri, racconta la storia di due amici che gestiscono un negozio di abbigliamento ed insieme vogliono realizzare un sogno... ci riusciranno? Si sa, i sogni sono desideri chiusi in fondo al cuore ed essi rivestono un enorme importanza nella vita di tutti. La realizzazione di un sogno comporta sacrifici, compromessi e, a volte, costa caro, come tutte le cose che valgono di essere tali. Il modo migliore per realizzarlo forse è quello di crederci sul serio e combattere tutti gli ostacoli per raggiungerlo. Così i due protagonisti della commedia “Il gabbiano ritrovato”, rappresentati dal duetto Autieri-Catalano, sono disposti a tutto pur di realizzare il loro sogno. Accetteranno i compromessi della vita? Certo i momenti di riflessione sono tanti ma in fondo al cuore si sa che prima o poi chi semina raccoglie, perché la vita, a volte, ti ripaga dei sacrifici fatti. Per informazioni e prenotazioni potete telefonare al numero 081.836.2149