18/11/05 - Erogati sussidi di maternità e assegni familiari

Sono circa milletrecento le famiglie caivanesi che finora hanno ottenuto dall’ufficio di Assistenza Sociale del Comune contributi per Maternità e Assegni nuclei familiari per l’anno in corso.
I sussidi economici per le nuove nascite e per le famiglie numerose sono stabiliti dalle legge 488 del ’98. Gli aventi diritti vengono classificati in base al reddito e al coefficiente ISE. Al Comune spetta l’elaborazione delle pratiche ma il sussidio viene erogato materialmente dagli uffici dell’Inps. “Grossi problemi non ce ne sono, riusciamo sempre a soddisfare i bisogni dell’utenza. Ricordo che ai contributi hanno diritto anche i cittadini comunitari residenti a Caivano e gli extracomunitari con carta di soggiorno”. Per l’anno 2005 l’ufficio ha già evaso il novanta per cento delle pratiche. Il contributo, prendendo i dati dell’anno corrente, va da un minimo di circa 118 euro al mese riguardante gli Assegni nucleo familiare ad un massimo 283 euro mensili elargito per la Maternità.

16/11/05 - Premiati vincitori Concorso letteratura “Città Caivano”

Una sala delle esposizioni del Comune piena in ogni ordine di posto, ha ospitato la cerimonia di premiazione del Concorso letterario nazionale “Città di Caivano”, che ha visto la partecipazione di ben settecento autori da tutta Italia fra poeti, narratori e studenti.
foto_20051116201603.jpg

Ecco i premiati: Leonilde Bartarelli Colle di Val D’Elsa (Siena) per la sezione narrativa, Marco Vassalli (Roma) per la poesia in lingua, Vittorio Santangelo (Napoli) per la poesia in vernacolo e Vincenzo Pepe, alunno della Scuola Media “Papa Giovanni XXIII”, per la sezione riservata alle scuole del territorio. La qualificata giuria ha assegnato altri premi fino al quinto posto per ogni singola sezione, hanno primeggiato poeti e narratori residenti in mezza Italia (Rovigo, Livorno, Milano, Arezzo, Venezia, Modena, Campobasso) e anche un italiano residente in Belgio che ha conosciuto il concorso di Caivano tramite Internet.

10/11/05 - Pubblicato uno studio sulla condizione degli anziani

Pubblicato uno studio sulla condizione degli anziani di Caivano illustrato presso la Provincia di Napoli. A presentare la pubblicazione l’Auser Napoli in collaborazione con la sezione locale dell’associazione Onlus e il Comune di Caivano.
L’osservatorio ha permesso di monitorare quella che oggi è la condizione socio-occupazionale degli anziani, con particolare attenzione alle attività quotidiane, agli hobby, ai rapporti interpersonali con parenti ed amici ed al livello di istruzione. “I risultati delle ricerche – spiega il direttore del progetto Rosario Pastore – hanno portato alla luce come molti anziani in pensione passino la maggior parte del proprio tempo davanti alla tv o occupandosi dei nipotini perdendo, pertanto, di vista i propri interessi e le proprie passioni. L’intenzione dell’Auser è quella di creare le condizioni affinché gli anziani possano aprirsi alla vita sociale, interagire con i giovani e attivarsi nel volontariato, iniziativa per cui hanno dimostrato particolare interesse”. L’assessorato alle politiche sociali del Comune di Caivano si è dimostrato ampiamente disponibile ad una collaborazione futura con la Onlus affinché i progetti diventino una realtà concreta. L’amministrazione comunale ha tutte le intenzioni di mettere in piedi attività assistenziali e di carattere ricreativo, ma ammette che bisogna sviluppare altre forme che riguardano principalmente l’istituzione di Centri Sociali, tesi a coinvolgere non solo gli anziani ma a sviluppare forme di integrazione tra questi e i giovani. L’obiettivo sarebbe quella di fare in modo che i “nonni” mettano a disposizione dei più giovani le proprie esperienze, intese non solo in senso professionale ma anche e soprattutto di arricchimento personale e di crescita.

12/11/05 - Al via la stagione teatrale di Caivano Arte

Prenderà il via il prossimo 15 novembre la prima parte della stagione teatrale 2005-2006 del Teatro Caivano Arte, passato due anni fa in gestione all’Augusteo. Martedì e mercoledì (15 e 16 novembre) andrà in scena “Madama quatte solde” di Gaetano Di Maio, con Marina Confalone, Nando Paone, Patrizio Trampetti e Mario Santella.
La commedia scritta da De Maio, uno dei maggiori successi della Compagnia di Luisa Conte, messo in scena con Carlo e Nino Taranto, Ugo d’Alessio, Pietro De Vico, viene ripresa dalla sapiente regia di Gianfelice Imparato che ha teso a conservare la comicità del testo originale, arricchendolo con la modernità del suo stile che tende al surreale. Le scene dello spettacolo sono di Bruno Garofalo, le musiche di Patrizio Trampetti e i costumi di Daniela Ciancio (David di Donatello 2005). Il 26 dicembre Gino Rivieccio riveste i panni del “one man show” tra canzoni e monologhi, giochi di parola, gag e riflessioni umoristiche sulla vita di tutti i giorni, in “Mettetevi Comodi” per la regia di Giancarlo Drillo. In Scena accanto a Rivieccio ci saranno Fiorenza Schiano, Lello Pirone e la Minale Big Band che, oltre ad accompagnare le sue performance, in alcuni momenti riproporrà un mix dei brani più significativi della musica leggera degli ultimi anni. Il 6 gennaio Nino D’Angelo andrà in scena col suo “Core Pazzo”, un racconto in musica, in danza e in visioni di due decenni di storia di quella “terranera” , disperata e vivissima, che è ancora una ferita aperta e un sogno senza fine. A Natale Simone Schettino presenta il suo nuovo spettacolo dal titolo ancora da definire, mentre il nuovo anno inizierà con Giacomo Rizzo (10 gennaio) in “Era la festa di San Gennaro, Vieni Vieni al varietà” di Peppe Vessicchio, produzione Teatro Totò. Carlo Buccirosso chiuderà la prima parte di programmazione del Teatro Caivano Arte con “I Compromessi sposi”, testo scritto dallo stesso attore napoletano e ispirato ad Alessandro Manzoni. In scena Buccirosso sarà affiancato da due grandi veterani: Carlo Croccolo, celebre compagno di Totò in tanti film e Graziella Marina, partita da Eduardo per approdare al teatro di Luisa Conte, circondati dalla Compagnia dei Giovani del Teatro Augusteo. Molto contenuto il costo dell’abbonamento (50euro) e dei biglietti per le singole recite (15euro l’intero e 10 il ridotto). Per ulteriori informazioni tel. 0818369708 – 339 5822983.

02/11/05 - Premio “Città di Caivano”, cerimonia il 12 novembre

Avrà luogo sabato 12 novembre, presso la sala esposizioni del castello medioevale, sito in piazza Cesare Battisti, la premiazione della sesta edizione del premio letterario nazionale “Città di Caivano” che quest’anno ha visto la partecipazione di quasi settecento autori di racconti e poesie.
Un numero di partecipanti che conferma la crescita della manifestazione, quasi il doppio rispetto alla scorsa edizione. Le partecipazioni hanno riguardato non solo tutte le regioni Italiane, ma anche l’Inghilterra, la ex Jugoslavia, il Belgio, la Spagna e l’Australia. Dando al premio una valenza internazionale. Collaborano a questo progetto culturale la prima compagnia italiana di scrittura, Homoscrivens, le associazioni artistico culturali “LunGrabbe”, “Leonardo”, “Termopoli d’Italia” e “Nuovo mondo”, l’Istituto di Studi Atellani, la biblioteca “Edith Stein” e il giornale periodico locale “Caivano Press”. Le opere premiate saranno declamate da Maria Rosaria Riccio. Presentatrice la giornalista Doralisa Barletta. Previsti due momenti artistici: uno spettacolo di lettura a cura della Compagnia Homoscrivens e delle Letture musicate a cura dell’associazione “lunGrabbe”. Interverranno il Sindaco di Caivano Domenico Semplice, l’Assessore Franco Palmiero, il responsabile del settore cultura del Comune Salvatore Riccardi. La manifestazione, patrocinata dal Comune di Caivano, è stata ideata e organizzata da Giuseppe Bianco e Antonio De Lucia. Ospiti d’onore il viceprefetto di Napoli Angelo Savino e due reginette di bellezza: Claudia De Luca, Miss Campania 2005, ed Eleonora Lucarelli, classificatasi 11^ all’ultimo concorso di Miss Italia a Salsomaggiore. La giuria è composta dal professore Eduardo Roccatagliata, dal giornalista de “Il Mattino” Antonio Parrella, dalla referente di zona di Miss Italia Cettina Pellitteri, dal poeta romano Alessandro Fiorillo, dalla professoressa Maria Pina Falco, dalla dottoressa Alba Cetara Muto, giornalista, responsabile dei servizi culturali dell’emittente “Tv Luna”, dall’avvocato Simona Camplone di Pescara, dagli scrittori Simona Vassetti, Gennaro Chierchia, Stefania Squillante, sociologa Irene Caliendo, dalle insegnanti Marianna Piscopo e Teresa Cristofaro e dalla dottoressa Anna Amoruso.